Adam Nimoy

Adam Nimoy nasce il 9 agosto 1956, figlio di Leonard Nimoy e dell’attrice Sandra Broder. Mentre suo padre lavorava sul set di Star Trek, per fargli uno scherzo la produzione truccò Adam da vulcaniano, e la foto che riprende la sorpresa di Leonard Nimoy è rimasta famosa.

Adam a 10 anni sul set con il padre

Laureato in legge, Adam entra nel mondo dello spettacolo, come avvocato specializzato in diritto d’autore. In seguito passa alla regia, dirigendo anche episodi di Star Trek: The Next Generation, Babylon 5 e Sliders. È rimasto famoso l’episodio I, Robot della serie The Outer Limits, diretto da Adam Nimoy e interpretato da suo padre Leonard. Nel 2008 scrive un libro di memorie: My Incredibly Wonderful, Miserable Life.

Nel 2014 inizia a lavorare insieme al padre al documentario For the Love of Spock. Nel 2015, dopo la morte del genitore, Adam accelera il lavoro: raccoglie decine di testimonianze, lancia una campagna di crowdfunding e partecipa a un episodio di The Big Bang Theory, creando una forte aspettativa tra i fan.

L’opera viene finalmente presentata al Tribeca Film Festival il 16 aprile 2016. Il successo è immediato, perché il film non è solo un documentario su Star Trek, su Nimoy e su Spock, ma anche un appassionato racconto di un rapporto travagliato fra padre e figlio, in cui Adam non nasconde i problemi familiari sorti dopo il divorzio dei genitori, e la difficile riconciliazione con il padre.

Adam con il padre poco prima della sua morte

Nel 2017 ha lanciato un crowdfunding per il documentario What We Left Behind: Star Trek: Deep Space Nine, raccogliendo in un solo giorno i fondi necessari per iniziare il progetto. Dovrebbe essere completato per l’inizio del 2018, in tempo per la Deepcon 19.

Festeggeremo quindi con lui il 25esimo anniversario di Star Trek: Deep Space Nine.